Come si fa a pesare e a misurare correttamente il proprio bambino? Come ci si comporta se il bambino piange e si tocca l’orecchio? Quali esami fare a un bambino adottato proveniente da un Paese lontano? È giusto che il ragazzo stia tutta la sera a chattare su Facebook?

Queste sono alcune delle domande che un pediatra si sente fare dai genitori durante la sua attività professionale. Sono domande semplici, ma la cui risposta, molte volte, semplice non può essere.Oggi le famiglie non solo chiedono l’intervento del pediatra sui problemi di malattia dei propri figli, ma lo interroganoanche sul modo di comportarsi con loro, su come capire i primi segnali di qualcosa che non va anche a livello psicologico, scolastico e sociale. E anche queste domande richiedono risposte adeguate e competenti.
Infatti, come dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute non è più solo l’assenza di malattia, ma lo stato di benessere complessivo, psico-fisico dell’individuo tale da consentire l’espressione delle piene potenzialità del soggetto.
In questo breve excursus abbiamo quindi cercato da un lato di dare indicazioni chiare e concrete sui più comuni sintomi di malattia del bambino e dall’altro di affrontare problematiche più complesse ma sempre più attuali che mettono ingioco il ruolo di genitori come veri protagonisti di una nuova “educazione alla salute” dei loro figli.
Questi alcuni dei temi trattati: la crescita del bambino, i sintomi più comuni (domande e risposte), il bambino adottato, l’adolescente, bambini TV ed Internet, il bambino e l’ambiente,il ruolo del pediatra di famiglia.

Nota sugli autori

Roberto Marinello (Milano 1955), medico specialista in Pediatria, lavoraa Milano come pediatra di famigliadal 1985. Si è sempre interessato diproblematiche relative all’assistenza dibase all’infanzia, è esperto in Medicinadell’Adolescenza e in tematiche inerentiall’organizzazione ed alla formazioneprofessionale del pediatra di famiglia. Èstato responsabile dell’Ufficio Stampadella Federazione Italiana Medici Pediatri(FIMP) ed ha svolto importanticollaborazioni con l’UNICEF Italia alivello nazionale e locale. Ricopre incarichidirettivi nelle sezioni lombardedella FIMP e nella Società Italiana diPediatria (SIP). Fa parte del Comitatodi Redazione di alcune riviste pediatrichea diffusione nazionale.

Mirella Scarazatti (Sondrio 1971), medicospecialista in Pediatria e Neonatologia, ha lavorato dal 2003 come pediatra di famiglia a Cassina dè Pecchie dal 2010 a Milano. Ha iniziato la sua carriera professionale occupandosi di reumatologia pediatrica collaborando alla gestione del centro di Reumatologia Infantile della Clinica Pediatrica De Marchi di Milano. Durante la frequenza della Scuola di Specializzazione in Neonatologia si è occupata in modo particolare del follow-up del neonato pretermine.

Per ordinare online: andare al link: Edizioni ETS - Collana GSD

Nel campo "note" dell'ordine scrivete che avete raggiunto la pagina attraverso il sito GSD, otterete così da ETS l'esenzione sulle spese di spedizione ordinarie.

Attenzione: vi arriverà una mail AUTOMATICA di conferma dell'ordine dove le spese di spedizione figurano, ma non vi preoccupate vi verranno levate dopo (oppure non vi verranno addebitate).

Editore: 
ETS
Anno: 
2011
Autore libro: 
Roberto Marinello, Mirella Scarazatti

Condividi